social media per gli hotel

I segreti dei social media per gli hotel: stai sfruttando al meglio questi strumenti?

Sono lontani i tempi in cui gli hotel si riempivano da soli, solo con il passaparola e le Pagine Gialle; oggi c’è un mondo di comunicazione di cui il settore alberghiero non può fare a meno, a cominciare dai social media per gli hotel. E se non si può fare finta di niente e sperare di ottenere i risultati di un tempo senza convertirsi al digitale, allora tanto vale farlo per bene. Insomma come si suol dire, se non puoi combatterli, unisciti a loro. O meglio, registrati a loro.

Avere degli ottimi profili sui social media per gli hotel è non solo una necessità, ma soprattutto un grande vantaggio. Rispetto ad altre forme di comunicazione, con i social media è possibile raggiungere un pubblico incredibilmente ampio e fortemente selezionato con investimenti relativamente bassi, e ottenere grandi risultati con un po’ di creatività e tempo speso.

Il grande problema, però, è proprio questo: avere dei profili sui social media per gli hotel è a tutti gli effetti un lavoro, e non tutti possono permettersi di assumere un social media manager a tempo pieno che si occupi di questa parte del lavoro. La prima scelta da fare, quindi, per non sprecare tempo e risorse, è: dove apparire?

social media hotel nuovi

I social media per gli hotel: quali sono fondamentali?

Posto che non è una scienza esatta e che ciascun hotel dovrebbe valutare in base al proprio target quali social media possano essergli più utili, alcune considerazioni generali si possono fare. In primis, relativamente al proprio pubblico: a meno che tu non abbia una clientela principalmente cinese, nel qual caso forse dovresti lasciar perdere Facebook (non accessibile in Cina) e concentrarti su altro, possiamo dire che i social media per gli hotel più utili sono quelli utilizzati dalle persone nei Paesi industrializzati nella fascia d’età superiore ai 18 anni.

Questo già esclude (o quantomeno rende meno prioritari) alcuni social media, come ad esempio Snapchat, che per logiche e linguaggi si rivolge più ad un pubblico molto giovane.

Nella cerchia dei principali social media, i più utili per gli hotel sono quindi probabilmente i classici Facebook e Instagram. Pinterest può essere utile per creare bacheche tematiche (se l’hotel opera in una nicchia specifica, ad esempio se è tutto arredato con un certo stile o offre corsi tematici), YouTube per i video promozionali, LinkedIn per rivolgersi ad una fascia di pubblico più elevata e professionale, ma l’investimento principale dovrebbe essere fatto su quelli che si considerano prioritari a seconda del proprio pubblico. Se si conoscono le logiche dei social e si hanno idee innovative si può pensare di sperimentare con media e linguaggi nuovi (ad esempio implementando un chatbot per Facebook Messanger), ma l’importante è scegliere alcune attività mirate da portare avanti e farlo bene.

social media quali hotel

Instagram per gli hotel: se sei bello, fallo vedere

Instagram, in particolare, negli ultimi anni sta mostrando il suo lato più business-oriented, e sembra aver trovato particolare terreno fertile negli hotel più belli e curati. Ovvio, no? Un social network interamente incentrato sulla fotografia si presta perfettamente ad essere il veicolo di comunicazione di attività che fanno della bellezza dei propri ambienti il principale focus.

Con un uso oculato degli hashtag (facendo una ricerca di quelli che sono più utilizzati nel tuo settore e nella tua area geografica), del tag della località, magari anche degli user generated contents (tranquillo, significa semplicemente utilizzare le foto create direttamente dai clienti, condividendole!), si può ottenere una visibilità enorme e generare grande interesse.

A patto di riuscire a fare una cosa, ovviamente: avere foto davvero, ma davvero belle. Sì, esatto, lascia stare l’iPhone e contatta qualcuno che sappia usare bene una reflex professionale, e magari anche qualche modello. Niente di eccessivo, ma la qualità paga, lo sai. E sui social media per gli hotel questo è ancora più vero!

foto social media per gli hotel

Facebook per gli hotel: come creare un vero rapporto?

Facebook è stato per anni considerato il re dei social media, ma i tempi d’oro stanno finendo. Oggi, senza una strategia davvero ben fatta di contenuti e senza un discreto investimento pubblicitario, far vedere i tuoi contenuti a più di una decina di persone alla volta è davvero difficile.

Il punto è che Facebook vuole connettere le persone con ciò che davvero è importante per loro, ovvero amici e familiari. E il tuo hotel non è nessuna di queste due cose. Ma aspetta a rinunciare, puoi comunque ottenere grandi risultati con questo social media: l’importante è saper creare conversazioni di valore. Fornisci ai tuoi fan qualcosa che sia per loro interessante, interessati alla loro vita, chiedigli di partecipare ad attività online (come ad esempio inviare le foto) e offline (ad esempio garantendo uno “sconto community”). E anche qui, la qualità conta: condividi contenuti belli e interessanti, magari spingendoli un po’ al di fuori della cerchia dei “fedelissimi” con un investimento in pubblicità, e vedrai tutta la potenza di Facebook.

L’importanza dei social media per gli hotel: oltre la pagina, il vero valore è la conoscenza dei tuoi clienti

Bene, tutto molto interessante, ma ti hanno mai detto che il vero valore dei social media per gli hotel non risiede tanto (o non solo) nel numero di nuove persone che puoi raggiungere grazie a loro, ma soprattutto nei dati che puoi acquisire sui tuoi clienti grazie a questi strumenti, e che puoi utilizzare per fidelizzarli e farli tornare?

Ad esempio, se utilizzi una piattaforma software per l’accesso al Wi-Fi come Wi-Fi Hotel, puoi implementare un sistema di registrazione che si basi sul log-in tramite profilo social. Non solo renderai il cliente molto contento, perché gli risparmierai la fatica di registrarsi al servizio e il tempo sprecato, ma avrai anche la possibilità di registrare alcune informazioni essenziali dell’utente, come la sua email, che potrai riutilizzare per inviare comunicazioni automatiche durante e dopo il soggiorno e per tante attività di marketing e fidelizzazione.

In più, se possiedi una pagina Facebook a tua volta, è possibile indirizzarlo direttamente a questa con la richiesta di cominciare a seguirti: aprirai in questo modo un canale di comunicazione molto personale che, se sfruttato adeguatamente come dicevamo poco sopra, potrà permetterti di tenerlo aggiornato su offerte, novità, cambiamenti e su tutto ciò che ruota intorno al tuo hotel e che può essere di suo interesse.

Insomma, i social media per gli hotel sono utili sotto tanti punti di vista, questo è fuori dubbio. La vera differenza la fa come sei in grado di utilizzare la connessione che hai creato!

Tu lo fai? Lasciaci un messaggio e raccontaci come!

Menu