wifi per ostelli

Il Wi-Fi per Ostelli: Incubo o Sogno?

Gestisci un ostello o un’altra tipologia di struttura di ospitalità di fascia economica? Siamo sicuri che la parola “Wi-Fi per ostelli” possa scatenarti un brivido lungo la schiena.

Il Wi-Fi per gli ostelli è spesso un incubo per i gestori di queste strutture: oggi che la connessione ad internet è diventata una commodity anche nelle accommodation a budget limitato, sono poche le strutture che possono ancora permettersi di non avere il Wi-Fi o di renderlo disponibile solo a pagamento. Nella maggior parte dei casi, gli ostelli forniscono quindi un servizio di connettività basico e dalle basse performance, giusto per accontentare gli ospiti, ma si ritrovano invasi di recensioni negative sulla qualità della connessione. Sembra un incubo da cui non è possibile uscire.

In realtà, non è così. È vero, il target di riferimento degli ostelli, generalmente giovani backpackers o comunque viaggiatori con un budget limitato, non è alto-spendente e non permette di giustificare investimenti sostanziosi nel Wi-Fi per ostelli. Ma quello che molte strutture sottovalutano è la portata di un servizio hotspot che permetta di monetizzare il Wi-Fi e al contempo di migliorare le proprie performance sui siti di recensioni, come Wi-Fi Hotel.

target degli ostelli

Cosa vogliono gli ospiti degli ostelli dal Wi-Fi?

È solitamente vero che gli ospiti degli ostelli hanno aspettative più contenute e tendono ad accontentarsi più facilmente di servizi basici. Ma è anche vero che gli ostelli oggi si stanno affermando come una tipologia di accommodation non solo o non tanto a basso costo, quanto soprattutto finalizzata a certe attività: conoscenza di altri viaggiatori, attività di gruppo, avventura e vibe caratteristico sono le cose che oggi si aspettano i clienti da una struttura del genere. E se c’è una cosa su cui non transigono, nella maggior parte dei casi, è proprio il Wi-Fi. Essendo una tipologia di accommodation specifica per giovani e nativi digitali, i clienti di un ostello sono solitamente molto legati alla tecnologia, e la utilizzano per lavorare, per divertirsi e per scoprire la destinazione in cui si trovano. Molti di loro non hanno una connessione con operatore telefonico al di fuori delle mura dell’ostello, e fanno affidamento sul Wi-Fi per connettersi ai propri social, per fare una videochiamata con la famiglia o per rilassarsi guardando un film su Netflix. Paradossalmente, nonostante gli ostelli siano normalmente tra le categorie alberghiere che spendono meno in hotspot Wi-Fi, sono quella che più invece ne avrebbe bisogno.

Come si può garantire ai propri ospiti tutto questo, senza spendere una fortuna o quantomeno traendo il massimo dall’investimento?

ostello caratteristiche del wifi

Come sfruttare al massimo il Wi-Fi per gli ostelli e rientrare nell’investimento

È essenziale dare ai propri ospiti ciò che si aspettano, ma allo stesso tempo trovare il modo di monetizzarlo. È quello che permette di fare Wi-Fi Hotel, assicurando da una parte una connessione adeguata, e dall’altra diverse modalità per rientrare nell’investimento del Wi-Fi.

Ci sono due strategie parallele su cui un ostello potrebbe e dovrebbe muoversi per rientrare nell’investimento e guadagnare utilizzando il Wi-Fi:

  • Istituire delle fasce di banda e richiedere il pagamento per quelle superiori. Molto spesso, il problema con la connessione Wi-Fi negli ostelli non è la sua assenza, ma il fatto che questa sia intasata nei momenti di picco come la sera, e quindi praticamente inutilizzabile. Ricorda che un Wi-Fi dalle prestazioni terribili è quasi peggio che l’assenza di Wi-Fi stessa! Per uscire da questo stallo, il modo più facile e mutuamente vantaggioso di gestire la situazione è istituire delle “fasce di banda” gratuite e a pagamento. La connessione base, limitata nella velocità oppure che comprende certi siti o funzionalità escludendone altri più pesanti, è gratuita per tutti. Nel momento in cui un utente dovesse aver bisogno di aumentare le performance della connessione, gli verrebbe offerta la possibilità di fare l’upgrade e di sbloccare più banda o contenuti. Una situazione Win-Win perché, soprattutto se la connessione resa disponibile in modo gratuito non è eccessivamente ridotta, la maggior parte dei clienti saranno disponibili a pagare per ottenere un servizio migliore (una logica molto usata negli ostelli come nei campeggi), permettendoti così di generare delle ancillary revenue.

dati ospiti ostello

  • Utilizzare il Wi-Fi per acquisire dati da utilizzare a scopo di marketing. L’altro grande tema è quello del marketing. Grazie al servizio di hotspot offerto da Wi-Fi Hotel, è possibile acquisire, conservare e utilizzare i dati di qualunque utente che si connetta al Wi-Fi. La piattaforma stessa permette di effettuare quindi varie azioni di marketing con questi dati, che possono essere volte alla fidelizzazione (invio automatico di coupon, sconti e informazioni), al customer care (richiesta di feedback durante e dopo il soggiorno) e all’accrescimento della reputation (chiedendo agli ospiti soddisfatti di lasciare una recensione sui siti specializzati, e quindi migliorando il proprio punteggio).

 

Cosa ne pensi? Hai mai messo in pratica una di queste strategie? Raccontaci la tua esperienza nei commenti, saremo felici di confrontarci con te.

Articolo precedente
Qual è il Modo Migliore per Raccogliere i Dati degli Ospiti?
Articolo successivo
Il Wi-Fi nei Villaggi Turistici: una Potente Risorsa di Marketing

Post correlati

Nessun post correlato

Menu