millennials in hotel

Millennials in hotel: come conquistare la generazione più numerosa

I Millennials in hotel, in vacanza, al ristorante e nell’industria turistica in generale hanno gusti molto diversi da quelli delle generazioni precedenti, e non è più possibile ignorare le loro peculiarità se si vuole avere successo in ambito turistico oggi.

Infatti non solo questa è ufficialmente la generazione più numerosa esistente, ma è anche quella che inizia ad avere il maggior potere di spesa nel mercato. I nati tra il 1980 e il 2000 che la compongono hanno ormai smesso di essere i ragazzini smanettoni di cui le statistiche amavano parlare, e sono entrati con forza nel mondo del lavoro, spesso con salari di tutto rispetto, e possono ora imporre i propri gusti al mercato.

millennials in hotel identità

Carta d’identità di un Millennial

È stato detto che i Nativi Digitali hanno una scarsa capacità di spesa, ma questo non è del tutto vero, o almeno non più. Se il loro ingresso nel mondo del lavoro è stato ritardato dalla crisi e dall’instabilità degli ultimi anni, molti di loro hanno ormai avviato la propria carriera lavorativa, e non hanno figli a carico o famiglia. Forse a parità di età non guadagnano tanto quanto guadagnava la generazione precedente, ma stai pur certo che amano spendere i propri soldi in alcuni settori. E, guarda un po’, uno di questo è proprio il turismo.

I Millennials sono una delle generazioni più propense al viaggio che si siano mai viste. È vero, sono attenti alle spese, confrontano tutte le offerte online per trovare le migliori e non amano investire i propri soldi in attività tradizionali, ma hanno altre caratteristiche molto interessanti per l’industria turistica. Prima fra tutte, la loro costante ricerca di esperienze. Esperienze che poi, chiaramente, vorranno condividere sui social. E che saranno assolutamente propensi a rifare se si ritengono soddisfatti. Insomma, c’è tanto da fare per questa generazione così particolare e interessante, soprattutto per soddisfare i Millennials in hotel e nelle strutture ricettive.

millennials in hotel condividere

Cosa cercano i Millennials in hotel prima del soggiorno?

Intanto, per i Millennials, l’esperienza turistica comincia molto prima della partenza, e si svolge quasi interamente online: che sia attraverso i comparatori di prezzi, i social networks, le piattaforme di recensioni o le ricerche su Google, il primo passo per un hotel che voglia diventare appetibile per i Millennials è essere online, ed esserci bene.

Sono particolarmente fondamentali a questo scopo le recensioni: i Millennials difficilmente si fanno influenzare dalla pubblicità tradizionale, mentre danno tantissimo peso agli user generated contents (l’84% di loro, secondo questa ricerca). Per una struttura che voglia portare i Millennials in hotel è quindi importantissimo gestire, o ancor meglio prevenire, le recensioni negative, pena la perdita di credibilità davanti a questo target.

Inoltre, i Millennials difficilmente si accontenteranno della prima offerta che incontrano, e probabilmente compareranno diversi siti prima di prendere una decisione definitiva (85%). Ma non preoccuparti, non sono infedeli come vengono dipinti: sono molto attenti alle proprie scelte di consumo, ma se saprai conquistarli (e trattenerli, ad esempio con offerte dopo il soggiorno, altamente personalizzate grazie ai dati raccolti su di loro) saranno molto propensi a tornare.

millennials in hotel esperienze

Cosa cercano i Millennials in hotel durante la permanenza?

Ma il vero modo per conquistare i Millennials in hotel è garantirgli un’esperienza indimenticabile, dentro e fuori dalla struttura, secondo due assi fondamentali: viverla, e condividerla.

Non si tratta quindi solo di mettere a disposizione dei clienti la possibilità di vivere esperienze fuori dall’hotel, ad esempio creando accordi con tour operator particolari o mettendo a disposizione la “conoscenza” dell’hotel per aiutarli ad organizzare. Si tratta anche di rendere il tutto accessibile online, magari grazie ad una piattaforma multi-funzione. La rete Wi-Fi, ad esempio, può funzionare come un’intranet, dando accesso a contenuti esclusivi, sconti presso strutture partner, informazioni turistiche e quant’altro. Grazie al log-in tramite profilo social, poi, può raccogliere informazioni sul cliente, per dedicargli offerte ad hoc, e suggerirgli di lasciare una recensione.

Visto che l’esperienza tecnologica è fondamentale per i Millennials, poi, si potrebbe pensare di dare accesso a contenuti esclusivi come Netflix o Spotify, magari con un accesso al Wi-Fi premium a pagamento (visto che il 75% di loro è propenso a pagare per servizi aggiuntivi digitali utili).

Non serve nemmeno sottolineare come, se questi servizi “top di gamma” possono essere un plus, alcuni altri, come il Wi-Fi in camera, la capacità di riconoscere un log-in preesistente ed evitare multipli inserimenti della password, e una velocità elevata della connessione, sono considerati assolutamente dei MUST dai Millennials.

Ti sembra che sia richiesto uno sforzo troppo grande per conquistare il pubblico dei Millennials in hotel? Be’, non è così. Intanto, la spinta all’innovazione necessaria per i Millennials non potrà che far aumentare la soddisfazione di tutti i pubblici, anche i più trasversali. Inoltre, rientrerai velocemente negli investimenti necessari, sia implementando strategie di marketing efficaci grazie ai dati raccolti, sia grazie ai contenuti premium a pagamento.

Infine, ricordati sempre che ai Millennials non piace solo vivere esperienze, ma anche condividerle: se saprai lasciare un segno nei loro giovani e tecnologici cuori, ti ricompenseranno con recensioni, Like, condivisioni, post, foto della struttura, e tutta una serie di contenuti sociali. Proprio quegli user generated contents che vedevamo prima, che sono la forma promozionale più utile e impattante che si possa utilizzare!

 

Cosa ne pensi? La tua struttura ha già ciò che interessa al pubblico dei Millennials in hotel? Se credi che ti manchi qualcosa e vuoi aumentare la tua competitività su questo target grazie al Wi-Fi, contattaci!

Menu